Il primo head-up display

Nuviz è uno schermo per motociclisti da sistemare davanti agli occhi e può essere utilizzato su qualsiasi casco. Da qui l’utente può monitorare il navigatore, vedere foto o video, gestire le chiamate in entrata e in uscita attraverso un controller senza fili.

Nuviz è un accessorio da montare sulla parte frontale del casco, allineando lo schermo con l’occhio destro così da avere un head-up display da casco che proietta le informazioni sulla linea di visuale. Questo significa avere il navigatore sempre a portata d’occhio senza dover guardare in basso, fondamentale in moto dove tutto scorre più velocemente da un’auto e dove la distrazione può essere fatale, specie considerando che siamo meno protetti.

Però non c’è solo la navigazione: c’è la gestione delle chiamate e della musica, sfruttando il kit Bluetooth incluso nella confezione che vi consente di montare microfono e altoparlanti nelle predisposizioni che ormai tutti i caschi hanno. E c’è una videocamera…e anche il tachimetro con i dati sulla velocità basati sul GPS.

Il robot per la famiglia

Buddy è il robot pensato per tenere compagnia. A tutta la famiglia. Prodotto dalla Blue Frog Robotics, riconosce e interagisce ogni persona che vive nella stessa casa. E li allieta grazie alla sua espressione tenera, alla sua assistenza e al monitoraggio domestico. Poi intrattiene i bambini e dialoga con i dispositivi intelligenti.

Intelligenza artificiale

Intel lancia la Neural Compute Stick Movidius per rendere alla portata di tutti lo sviluppo di applicazioni di deep learning

Dal 22 al 25 luglio alla conferenza Computer Vision and Pattern Recognition (CVPR) di Honolulu, Hawaii, Intel mette in mostra le ultime e rivoluzionarie tecnologie di deep learning e visione artificiale, che consentono ai dispositivi di diventare intelligenti e autonomi, in grado di vedere, comprendere, interagire e apprendere dagli ambienti circostanti. Le tecnologie Intel® Movidius™ e Intel® RealSense™ stanno rivoluzionando profondamente il potenziale dei dispositivi davvero “intelligenti”, in grado di eseguire sia processi altamente complessi che attività quotidiane.

Il supermercato intelligente

Poly è un software che sfrutta l’intelligenza artificiale per il riconoscimento di oggetti, persone, azioni e persino marche. Al Ces porteranno anche la «Autonomous Store Platform», un contenitore per supermercati «a guida autonoma». Nel senso che fa tutto da sola. Registra i prodotti al suo interno e quelli in uscita, ovvero che sono stati raccolti dai consumatori. Quando escono dallo store, il pagamento arriva direttamente sulla loro carta di credito. E addio code alle casse.